Politiciens et élections, Votez librement et participez à la démocratie, Votez pour le changement, Référendum en ligne
left right close

Monica Frassoni

> Italie > Politiciens > Monica Frassoni
Monica Frassoni est prêt à votre avis, de soutien et de vote. Votez en ligne!
EGP
 
photo Monica Frassoni

Monica Frassoni - pour

Una politica italiana, co-presidente del PVE e coordinatore nazionale del "Green Italia". | An Italian politician.
 NO! Monica Frassoni

Monica Frassoni - contre

Click, se si non supportano Monica Frassoni. Spiegare perché. | Click, if you do not support Monica Frassoni. Say why.

Les résultats des élections en ligne en faveur de "Monica Frassoni" dans le graphique

graph
> Monica Frassoni >

Biographie

[+] AJOUTER

ITA:

 

Monica Frassoni (Veracruz, 10 settembre 1963) è una politica italiana. 

 

Biografia 

Monica Frassoni, laureata in scienze politiche a Firenze (con una tesi sulle relazioni tra l'Europa e l'America Latina), è stata deputata al Parlamento Europeo nel gruppo dei Verdidurante la V^ (1999-2004) e la VI^ (2004-09) legislatura e durante quest'ultima è stata co-presidente del gruppo dei Verdi/Alleanza Libera Europea insieme a Daniel Cohn-Bendit.

 

Dopo una prima esperienza nei giovani repubblicani a Firenze, nel 1983 ha iniziato la sua attività politica nel Movimento Federalista Europeo fondato da Altiero Spinelli e nel 1987 si è trasferita a Bruxelles in quento eletta segretario generale europeo dell'organizzazione giovanile (JEF) del Movimento Federalista Europeo.

 

Dal 1990 al giugno 1999 ha lavorato al Gruppo dei Verdi al Parlamento europeo come responsabile delle questioni costituzionali, del regolamento interno e delle immunità, avendo Adelaide Aglietta come punto di riferimento politico principale. Alle elezioni europee del 1999 è stata eletta eurodeputata nelle liste dei verdi francofoni belgi Ecolo. Durante tale legislatura è stata membro della Commissione per gli affari costituzionali, membro sostituto della Commissione per le libertà e i diritti dei cittadini, la giustizia e gli affari interni e della Delegazione per le relazioni con i paesi dell'America del Sud e Mercosur e di quella alla commissione parlamentare mista UE-Cipro.

 

Alle elezioni europee del 2004 è stata riconfermata al Parlamento europeo per la Federazione dei Verdi italiani, nella circoscrizione nord-ovest. Al Parlamento europeo è stata membro della Conferenza dei presidenti, della Commissione giuridica e membro sostituto della Commissione per gli affari costituzionali e di quella per l'ambiente, la salute pubblica e la sicurezza alimentare. È stata anche membro della Delegazione per le relazioni con il Mercosur e membro sostituto della Delegazione per le relazioni con l'Iran e della Delegazione all'Assemblea parlamentare Euromediterranea.

 

Monica Frassoni ha fatto parte anche dell'esecutivo della rete parlamentare della Banca Mondiale (PNoWB) e nel 2006 ha guidato due missioni di osservazione elettorale della UEin Bolivia e in Venezuela. Eletta nell'ottobre 2009 co-presidente del Partito Verde Europeo insieme a Philippe Lamberts, nel dicembre 2010 è stata inserita tra i 100 "top global thinkers" (unica presenza italiana) dal periodico di Washington "Foreign Policy" con la seguente motivazione: "For taking green mainstream" (per aver fatto crescere il peso delle tematiche ambientali nel mondo politico ed economico).

 

Nel 2010 ha collaborato al volume collettivo Europa 2.0 Prospettive ed evoluzioni del sogno europeo, edito da ombre corte, a cura di Nicola Vallinoto e Simone Vannuccini con un saggio sulle condizioni del rilancio del processo costituente in Europa. Alle Elezioni politiche italiane del 2013 Frassoni è candidata al Senato della Repubblica Italiana come capolista della lista di Sinistra Ecologia Libertà nella regione Lombardia. Per questo, i Giovani Verdi le hanno chiesto di lasciare la sua carica in seno al Partito Verde Europeo. Ipotesi che lei ha rifiutato. Alle elezioni SEL non supera in Lombardia la soglia di sbarramento per far accedere al Senato suoi candidati e quindi Monica Frassoni risulta non eletta. Attualmente è co-presidente del Partito Verde Europeo e coordinatore nazionale del movimento ecologista "Green Italia".

 

fonte

 

 

ENG:

 

Monica Frassoni (born September 10, 1963 in Veracruz, Mexico) is an Italian politician and was a Member of the European Parliament for the North West of Italy until 2009. She is a member of the Italian Green Party since 2009, part of the European Greens. Frassoni was co-chair, together with Daniel Cohn-Bendit, of the European Greens–European Free Alliance group in the European Parliament until 2009. Before first being elected as an MEP of the Francophone Green party Ecolo from Belgium in 1999, she served for 10 years as an officer of the Greens group in the European Parliament. She was previously Secretary General of the Young European Federalists.

 

In 2010, she along with Cécile Duflot, Renate Künast, and Marina Silva were named by Foreign Policy magazine to its list of top global thinkers, for taking Green mainstream. Currently Italian Young Greens have requested her resignatio. as president of the European Green Party for her role as independent candidate in the LEF lists in competition with the Italian Greens. She has responded by refusing to resign.

 

source

2014-05-12

ElectionsMeter n'assume aucune responsabilité pour le contenu des arguments. S'il vous plaît contactez l'utilisateur ou l'auteur des commentaires. Chaque argument sur ElectionsMeter doit contenir le nom de l'auteur et le référence à la source originale du texte. Les utilisateurs devraient être conscients de la loi sur la protection du droit d'auteur. S'il vous plaît lire policy du site.

Si ce texte contient une erreur ou des informations incorrectes que vous souhaitez les corriger, ou même vous voulez gérer l’administration du profil ,veuillez nous contacter. contactez-nous..


 
load menu